SCSM

Società di Cultura e Storia Militare

Articoli e PubblicazioniI Quaderni NarrativaRecensioniFinalità e StatutoLinks - Iscrizioni

"La collaborazione ad arsmilitaris è aperta a tutti. Invitiamo i lettori ad inviarci i loro saggi di storia militare che, se giudicati validi dalla Redazione, saranno postati in rete."

Contattateci: Presidente Gianpaolo Bernardini; Segretario Piero Pastoretto.

Conto corrente postale n°71696090 intestato a Bernardini Gianpaolo.

____________________________________________

È stato distribuito il n° 1 - 2/2018 della rivista “I Quaderni”, riservata ai soli Soci della SCSM, che pubblica esclusivamente saggi selezionati e inediti dei Soci medesimi.

In questo numero, oltre alle consuete rubriche, sono contenuti i seguenti lavori:

A cura della Redazione Gennaio-giugno 1917 Terzo anno di guerra per l’Italia Parte I – cronologia

Emilio Bonaiti Gli Arditi, Parte I: dalle origini al maggio 1918 pag. 153

Contemporaneamente sono stati messi in rete il Numero 1 dei Quaderni del 2016 ed il Numero II dei quaderni del 2016

Si rende disponibile il piccolo depliant scritto per l’editore De Rubeis da Umberto Maria Milizia sulle norme di impaginazione con la scrittura tramite elaboratori elettronici.

Ultimi articoli in rete: Piero Pastoretto racconta la storia dell’incrociatore tedesco della Prima Guerra Mondiale in L'epopea del Königsberg (Estratto e completamente riveduto da Panoplia n. 30, giugno 1977.). Di Emilio Bonaiti presentiamo un articolo che, come ci ha abituato l’autore, si presenta accattivante gà dal titolo, La Svizzera e le guerre mondali, tenendo presente che spesso la neutralità è una celta difficile a mantenersi quando un paese sia totalmente circondato da nazioni in guerra tra di loro; a noi si sono aperti nuovi punti di vista.

_____________________________________________

Gli amici ed i visitatori perdoneranno il sottoscritto, Umberto Maria Milizia, se pubblica due fotografie prese dal libro dell’Ammiraglio Vittorio Tur, Con i Marinai Italiani da Bastia a Tolone, Edizioni l’Arnia, Roma 1948. L’ammiraglio Tur comandava La Forza Navale Speciale inizialmente destinata a sbarcare a Malta e poi dirottata a presidiare la Corsica per prevenire sbarchi Anglo-americani nell’isola, a questa forza era aggregato un Raggruppamento Speciale Granatieri nel quale era inquadrato il proprio padre Raffaele col grado di tenente.

Un gruppo di mezzi da sbarco.

Lo sbarco nel porto di Bastia.

Ultima revisione 1 dicembre 2019