Sito ottimizzato anche per dispositivi portatili



Società di Cultura e Storia Militare



Articoli e PubblicazioniI Quaderni NarrativaRecensioniFinalità e StatutoLinks - Iscrizioni

"La collaborazione ad arsmilitaris è aperta a tutti. Invitiamo i lettori ad inviarci i loro saggi di storia militare che, se giudicati validi dalla Redazione, saranno postati in rete."

Contattateci: Presidente Gianpaolo Bernardini; Segretario Piero Pastoretto.

Conto corrente postale n°71696090 intestato a Bernardini Gianpaolo.

____________________________________________

AVVISI

È stato distribuito il n° 2/2017 della rivista “I Quaderni”, riservata ai soli Soci della SCSM, che pubblica esclusivamente saggi selezionati e inediti dei Soci medesimi.

In questo numero, oltre alle consuete rubriche, sono contenuti i seguenti lavori:

Kriegsspiel (o Gioco di Guerra) di Gianpaolo Bernardini della Massa

Giovanni Fattori pittore di butteri e soldati di Umberto Maria Milizia

Consigliamo vivamente i frequentatori di www.arsmilitaris.org di consultare i saggi sopra elencati quando appariranno sul web.

Il 2/2015 de' “I Quaderni è stato postato in rete.



Ultimi articoli in rete: Ciro Romano, storico presso l’Università Federico II di Napoli ha inviato un utilissimo articolo nel quale. basandosi sui principi dell’Archivista e Diplomatica contemporanea, individua tre grandi gruppi di fonti per la Prima Guerra Mondiale: Da Caporetto a Peschiera. Angelo Nataloni, assieme a Mauro Antonellini ricorrendo anche il centenario della sua morte oltre a quello della vittoria, invia una biografia di Baracca, il maggiore dei nostri eroi d’aviazione nella I guerra mondiale, biografia che è anche un invito a visitare il suo paese natio, Lugo di Romagna (e invitiamo tutti a seguire l’invito, ne vale la pena): Francesco Baracca: l’uomo oltre il mito (la sua storia, il suo mondo e i luoghi del ricordo). In un altro articolo, con Riccardo ed Umberto Nataloni rispettivamente figlio e padre di Angelo, torna ad occuparsi della I Guerra Mondiale con Gli oggetti della Grande Guerra raccontano l’arte di arrangiarsi: dalla trincea alla trincea. Il socio Emilio Bonaiti Dopo aver trattato delle forze corazzate tedesche è arrivato (giugno 2018) a disposizione di studiosi ed appassionati un articolo sui carri armati inglesi che tratta soprattutto delle teorie sviluppate in Gran Bretagna sull’argomento con riferimenti, ovviamente, all’effettivo impiego che ne derivò: Carri armati inglesi 1914-1945 Piero Pastoretto narra un episodio di eroismo durante la ritirata seguente lo sfondamento di Caporetto narrato con la consueta accuratezza da Pastoretto; dovizia di particolari ed alcune interessanti ”escursioni” narrative ci pongono il problema del valore morale di concetti, quali Patria ed Onore che oggi si vogliono far dimenticare con l’obiettivo, neppure nascosto, di farci perdere l’identità nazionale e comunque, per il rigore storico, l’articolo è da mettere tra le cose migliori dell’autore: LA SECONDA BRIGATA DI CAVALLERIA A POZZUOLO DEL FRIULI , 29 – 30 ottobre 1917.

_____________________________________________

Non c’è bisogno di grandi ragionamenti per dimostrare che il principale problema logistico durante la guerra di conquista dell’Etiopia fu quello dell’acqua. Le didascalie a lato dicono: Quando l’acqua non è un ricordo… ...o una speranza. Le foto sono del C:M. Niccolò Giani tratte dal libro dello stesso 128° Battaglione CC. NN., Ulrico Hoepli , Milano, 1937 interessante perché al di la del condizionamento ideologico è ricco di informazioni etnico – antropologiche.







Ultima revisione del 7 dicembre 2018