Società di Cultura e Storia Militare

Scaricate l'inno del San Marco!

Articoli e Pubblicazioni Narrativa Recensioni  Finalità   e Statuto Links Iscrizioni
E' ancora disponibile il numero di dicembre 2014 anno XV de "I Quaderni della SCSM" (oltre a centinaia di articoli e decine di racconti).
Contattateci: Presidente Gianpaolo Bernardini (gibiemme@alice.it); Segretario Piero Pastoretto (ssekpa@tin.it). Conto corrente postale n°71696090 intestato a Bernardini Gianpaolo.

Di nuovo abbiamo: Angelo Nataloni, illustra un tema riguardante quello che fu uno dei servizi che richiese il maggiore sforzo organizzativo durante la Grande Guerra, quello postale: C’È POSTA PER VOI: LA CORRISPONDENZA ITALIANA DURANTE LA GRANDE GUERRA, il tutto con la consueta ricchezza di dati e di immagini, leggere per credere.

Con queste immagini vogliamo proporre il tema tanto caro ai nostri nemici “gli Italiani non si battono”, con il quale durante la II Guerra Mondiale la propaganda alleata ci denigrava certo molto più di quanto avessero ammirato la tenacia dei nostri fanti durante la Grande Guerra.

Sotto: la guarnigione di Volchefit sul Gondar, priva di tutto, si arrende agli Inglesi con l'onore delle armi dopo aver subito 87 bombardamenti aerei e ricevuto circa 20.000 (!) colpi di cannone ed il col.Gonnella col. Mag. Ringrose che, ammirato, volle essergli amico, durante le trattative, da notare che il reparto inglese era composto di truppa indigena.

I soldati cantavano: se non ci conoscete – lasciatevelo dire – noi siamo i gondarini – duri da morire.

Ultimo aggiornamento 2 febbraio 2016