Società di Cultura e Storia Militare

Auguri di Buon Anno a tutti!

(Anche se abbiamo perso il primato mondiale di lentezza della giustizia cedendolo all'India, ma pazienza!)

Scaricate l'inno del San Marco!

Articoli e Pubblicazioni Narrativa Recensioni  Finalità   e Statuto Links Iscrizioni
E' disponibile il numero di dicembre 2014 anno XV de "I Quaderni della SCSM" (oltre a centinaia di articoli e decine di racconti).
Contattateci: Presidente Gianpaolo Bernardini (gibiemme@alice.it); Segretario Piero Pastoretto (ssekpa@tin.it). Conto corrente postale n°71696090 intestato a Bernardini Gianpaolo.

Ultimi arrivi: Emilio Bonaiti questa volta invia (dicembre 2014) più che un articolo un vero saggio su Il Bombardamento strategico, che illustra le teorie che poi influenzarono l'uso dell'arma aeronautica nella II Guerra Mondiale, con gli effetti che tutti videro... sulle loro teste. Angelo Nataloni, affronta un tema scottante, quello dell'Autolesionismo parlando di tutti coloro che preferirono la malattia o qualche piccola invalidità alla morte sicura al fronte, visto il disprezzo con cui lo stato maggiore e gli alti comandi trattavano la vita della truppa: MEGLIO MALATI PER QUALCHE SETTIMANA CHE MORTI PER TUTTA LA VITA. Umberto Maria Milizia propone all'attenzione degli studiosi due articoli presi da Il Secolo, rivista mensile de La Tribuna, che rievocano il sentimento degli Italiani poco dopo il consolidamento della linea di fronte sul Piave: Le Case del Fronte e Da Dove Son Venuti Piero Pastoretto prosegue l'esame delle immagini rimaste di navi antiche con LA PENTÉRE DI PALESTRINA ovvero De falso credita et ementita nave biremi praenestina dove mette in discussione molte opinioni consolidate. Lanfranco Sanna ci da un'ulteriore prova della sue eclettica ed estesa cultura parlandoci de La caduta di Tenochtitlàn 13 agosto 1521 1 Serpente anno 3 Casa, Huey Miccailhuitontli.

Intanto Ricordiamo: Dopo la rotta di Caporetto i profughi che dal Friuli cercarono scampo oltre il Piave furono circa 500.000 e per fare in tempo a sfuggire alla rapida avanzata austriaca i più non fecero a tempo a prendere con sé che poche cose, e mentre l'esercito faceva una disperata resistenza al nemico, alla faccia di tutti i disfattisti, si dovette provvedere anche a loro in una gara di solidarietà che coinvolse tutta la nazione: l'immagine è presa dal mensile Il Secolo , dicembre 1917.

Possiamo affermare che gli articoli de nostri collaboratori toccano tutti i principali argomenti di storia militare; invitiamo i visitatori a "frugare" tra le nostre pubblicazioni e la narrativa. Cogliamo anche l'occasione per invitare a leggere la pagina delle recensioni.

SEGNALATE SEMPRE I FILES DANNEGGIATI E LE DISFUNZIONI!

Ultimo aggiornamento 29 dicembre 2014.